I cellulari: uno dei tasti dolenti della scuola italiana.
Studenti che non seguono le lezioni ma giocano sullo smartphone; insegnanti che dovrebbero ritirare tutti i telefoni accesi ma che molto spesso chiudono un occhio.
Questo è un argomento gia affrontato dagli alunni con i rispettivi professori, personalmente ricordo di aver aver letto di un insegnante che affermava di essere d accordo con il preside sulle restrizioni e punizioni riguardanti l uso dei cellulari ma che spesso non si é imposto con i ragazzi. ” La metá degli studenti che incontro per i corridoi sta usando il cellulare; dovrei ritirare quasi cinquanta telefonini al giorno solo per averli visti accesi.”
Questo ci fa capire che ormai nel ventesimo secolo non si può più impedire agli studenti di utilizzare la tecnologia: uno degli strumenti piu grandi a loro disposizione.
Quindi perché vietare qualcosa che ci può permettere di migliorare in ciò che studiamo?
Perche la scuola non inizia ad accettare il fatto che la tecnologia faccia parte della nostra vita e che basterebbe insegnarci come usarla nel modo più giusto?

0
Commenti
  1. hanaa 3 anni ago

    Ciao martad9!
    Penso che avresti dovuto ampliare un po’ di pi

  2. miristella 3 anni ago

    L’articolo forse

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2018 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account