Il telefonino è oggi uno strumento molto utilizzato e diffuso soprattutto tra i giovani. I moderni smartphone infatti non hanno solo la funzione di chiamata,ma permettono collegamenti a internet, utilizzo dei social network e possibilità di gioco anche online. Inoltre può essere anche usato come macchina fotografica o videocamera. Tutte queste funzioni determinano nella maggior parte dei casi un utilizzo esagerato e a volte anche non corretto. Credo però che l’utilizzo del cellulare in classe debba essere consentito, ma con il rispetto di regole apposite. Una prima regola potrebbe essere quella che consenta l’uso dello smartphone durante le lezioni e solo se consentito dall’insegnante che potrebbe anche autorizzare la registrazione delle stesse. Altrimenti l’uso nelle ore didattiche diventerbbe fonte di distrazione e mancanza di rispetto nei confronti dei professori. Inoltre non dovrebbe essere consentito fare foto e video da mandare sul web quando non c’è il consenso di tutti per il rispetto della privacy. Un uso corretto infatti può essere molto utile anche a scopo didattico, per esempio si potrebbero fare delle ricerche in gruppo e poi commentarle con il docente. Molto spesso tuttavia si verificano casi in cui il comportamento degli alunni non è rispettoso nei confronti degli altri con gravi violazioni della riservatezza e questo dovrebbe portare a delle sanzioni quali l’abbassamento del voto in condotta note disciplinari e nei casi più gravi lettere alla famiglia.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account