Oggi nelle nostre scuole ogni ragazzo/a dalle elementari ha un telefonino. Un telefono cellulare, comunemente chiamato cellulare o telefonino è un apparecchio radio mobile terminale ricetrasmittente per la comunicazione in radio telefonia sull’ interfaccia radio di accesso di una rete cellulare. Il telefonino è stato inventato da Martin Cooper e fece la prima telefonata il 3 aprile 1973. Il telefonino è stato inventato per permettere alle persone di comunicare fra di loro anche se si trovano in luoghi diversi. Oggi il telefonino si è evoluto in smartphone. Uno smartphone è capace di fare ricerche sul web, telefonare, inviare messaggi, scaricare delle applicazioni che permettono a chi le usa di distrarsi e di rilassarsi.
Nelle scuole il telefonino è visto dai prof come uno strumento di distrazioni, uno strumento che non sono è utile allo studio ma che serve solo per far stare i ragazzi con la testa da un’altra parte. Ma non è così. È vero che può essere un elemento di distrazioni, però può essere usato benissimo anche in classe, ovviamente no per giocare o per messaggiare, ma ad esempio è utilissimo per fare ricerche immediate, per registrare le spiegazioni dei prof e quant’altro… quindi i telefonini non sono degli elementi che non servono a scuola, ma se vengono usati per dei fini giusti, sono utilissimi e possono aiutare anche gli alunni ad andare meglio a scuola.

0
1 Comment
  1. miristella 3 anni ago

    Sono d’accordo con quello che hai scritto. Sicuramente bisogna fare un uso saggio del cellulare in classe, non usandolo quindi per distrarsi i giocare ma per scopi didattici, appunto come scrivevi tu, magari per registrare la lezione, prendere appunti pi

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account