La scuola superiore Sant’Anna di Pisa, è riuscita a progettare un robot con la funzione di domestico e di badante per le persone anziane . Infatti accompagna un anziano a fare la spesa, va in lavanderia, in farmacia, butta la spazzatura e può comunicare a distanza con i parenti. Nel caso in cui la porta di casa dell’anziano rimanga aperta, il robot invia prontamente messaggi e notifiche sul tablet del proprietario o di chi assiste il malato. Ed ancora compie camminate assistite con braccioli per accompagnare l’anziano a fare la spesa ricordando la strada preimpostata ma anche la lista di cose da comprare, inviate al sistema da un familiare lontano. Presenta tre differenti modelli: domestico, condominiale e da passeggio.

L’European Summit on Innovation for Active and Healthy Ageing ha voluto fare il punto su come l’innovazione, in particolare quella del settore robotico, possa creare le premesse per una società che affronta con successo la sfida dell’invecchiamento di una fetta rilevante della sua popolazione, contribuendo a mantenerla in buona salute e, cosa importante, rendendola autonoma.
Ma esiste un futuro per questo Robot?

Le badanti servono perché la nostra società presenta un aumento delle persone che invecchiano e che hanno bisogno di aiuto . Quindi potrebbe essere possibile per Coro, il robot-badante, farsi largo in questo settore .

Personalmente, però, non sarei disposta a affidare mia nonna a una macchina perché anche se sa fare tutto, non sa però dare l’amore di cui lei necessità come invece potrei fare io o chiunque la conosca e le voglia bene. Non dubito che comunque possa essere un valido aiuto per gli anziani

0
1 Comment
  1. Osservatore 5 anni ago

    Ciao, ci siamo resi conto che il tuo post

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account