Con l’avanzata delle nuove tecnologie, il problema principale è sempre stato quello che riguarda l’utilità e i vantaggi effettivi che può portare una nuova invenzione. Oggi molte invenzioni infatti non hanno futuro proprio per la loro inutilità o per la loro scarsa richiesta.
Una nuova invenzione è appunto il robot Coro, il cui scopo è quello di aiutare le persone anziane nella vita quotidiana. Coro infatti è una vera e propria badante che può svolgere diverse mansioni in casa ed è già stato testato in alcune case di riposo con ottimi risultati. Se Coro supererà anche i test di Bruxelles potrà essere messo sul mercato e diventare un’alternativa al lavoro manuale.
Coro potrebbe avere delle applicazioni utili anche se andrebbe a togliere lavoro a molte persone. In primis preverrebbe i casi di violenza sugli anziani che molte volte sentiamo tre le notizie del telegiornale e aiuterebbe anche a regolarizzare uno dei lavori con il più alto tasso di irregolarità.
Le badanti straniere nel nostro paese sono il 90%;
Il 26% delle badanti nel nostro paese sono senza permesso di soggiorno;
Solo il 43% dei lavoratori in questo settore sarebbe, infatti, in regola sia per quanto riguarda il permesso di soggiorno che per quanto riguarda un contratto a norma;
Il 30.5% sono con permesso di soggiorno ma senza contratto regolare;
Coro potrebbe poi portare una svolta in un ambito dove la richiesta è in crescita e spesso si manifesta una certa diffidenza perché ci si affida a persone sconosciute. Ritengo si debba dare fiducia ad un robot perché se è stato messo sul mercato può considerarsi affidabile ed efficiente e, anzi, lo riterrei anche più affidabile di uno sconosciuto che potrebbe approfittare di una persona anziana.

0
1 Comment
  1. nicotiri 5 anni ago

    Ciao, ho letto il tuo articolo e lo trovo sicuramente coerente con la tecnologia, ma privo di un po’di sentimento. Tu affideresti i tuoi nonni ad un robot? Non credi che forse delle persone anziane potrebbero essere accudite da badanti che oltre a curarli offrono loro un po’ di compagnia? Certo hai ragione che oggi ci sono irregolarit

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account