Quando si parla di anziani le prime figure che ci appaiono nella nostra mente sono i nonni. Sono loro le persone che ci hanno accompagnato, insieme ai nostri genitori, nella nostra vita e che ci hanno cresciuto con tanto amore e affetto, sono loro le persone che nonostante non avessero niente hanno cercato di non farci mancare nulla, sono loro le persone che ci hanno saputo donare il cuore in ogni momento della loro vita.
Dopo tutto quello che hanno fatto e che fanno tutt’ora per noi non credo di riuscire mai ad affiancargli un robot; sì, potrebbe aiutarli in tutte le faccende domestiche senza che loro si debbano affaticare, ma a mio parere non è giusto sostituire un elemento privo di sentimenti a una persona. Noi potremmo impegnarci e aiutarli a svolgere tutte le attività; è di noi che hanno bisogno, della nostra presenza, del nostro affetto, del nostro cuore. Spetta a noi, dopo tutto quello che sono riusciti a donarci, stargli vicino.
Penso che affidare agli anziani una figura misera e spoglia come un robot al nostro posto sia un forte senso di menefreghismo e mancato rispetto.

0
1 Comment
  1. filo00 5 anni ago

    Ciao @eli01 dalla redazione Cervelli in fuga! Ho letto il tuo articolo e mi

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account