L’uomo contro la teccnologia, questo è uno degli argomenti più discussi negli ultimi tempi. Il progresso tecnologico sta facendo enormi passi e sta cercando di perfezionare modelli, progetti ed idee di robot domestici. Robot addetti alla sicurezza, polizia, vigili del fuoco, che possano intervenite in quei casi in cui la presenza dell’uomo potrebbe alterare e peggiorare le situazioni ed al tempo stesso metterne in a rischio vite. Da questo punto di vista il progetto “Robot” sarebbe un grande passo avanti nella storia, ma come tutte le grandi scoperte, ce sampre qualche persona che ne vede modi di utilizzo negativo, come appunto i robot di compagnia per gli anziani. I robot sono macchine estremamente precise ed efficenti e potrebbero benissimo fornire assistenza agli anziani sicuramente meglio di come potrebbe fare un uomo, ma gardando questo fatto da una visione umanistica, ila persona anziana per quanto ben servita, sarebbe sola e mote persone in fase di anzianità hanno bisogno di qualcuno con cui parlare, guardare semplicemente la televisione, quindi si i robot potrebbero essere utili come badanti ma non avento sentimenti ed emozioni non potranno mai essere una compagnia.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account