Una ricerca dell’Istituto di Biorobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa ha portato alla creazione di tre prototipi di robot domestici. Questi sarebbero in grado di farsi carico delle esigenze degli anziani supportandoli nelle faccende quotidiane che, pur essendo semplici, possono rendere più complicata la loro giornata.
Dalle informazioni reperibili in rete pare che questo progetto sia stato apprezzato dalle persone che hanno testato il prodotto e può essere una valida alternativa alla classica badante.
Il pacchetto comprende tre modelli multifunzione in grado di interagire tra loro e con l’ambiente circostante: DORO (DOmestic Robot), CORO (COndominium Robot) e ORO (Outdoor Robot). In effetti definirli domestici può essere considerato un errore in relazione a ORO poiché, come suggerito dal suo nome, è stato sviluppato per svolgere attività all’esterno della casa.
I compiti che questa triade può svolgere vanno dai più semplici, come ricordare all’anziano di prendere una medicina appena sveglio, a cose più complicate come ad esempio andare a fare la spesa. Nel primo caso infatti sarà sufficiente che DORO porti la medicina alla persona mentre nel secondo servirà una collaborazione dei tre: ORO prenderà il prodotto acquistato al negozio online e lo porterà in casa dove lo darà a CORO il quale successivamente lo porterà direttamente all’appartamento del cliente dove è presente DORO. In generale però, per lo svolgimento dei compiti, è necessario uno Smart Environment ovvero un ambiente intelligente che, tramite una serie di sensori installati, possa interagire con il software del robot e ad esempio azionare l’ascensore su richiesta di CORO.
Credo che questo tipo di funzionalità possa essere d’aiuto nelle situazioni di insufficiente e parziale autonomia.
Uno dei pochi problemi che alcuni critici hanno posto è la mancanza di interazione umana con il soggetto che può essere però rimediata chiedendo al nostro amico artificiale di telefonare alla famiglia!
Io personalmente mi aspetto che in futuro, con la diffusione delle nuove tecnologie, assisteremo alla creazione di vere e proprie Smart City in cui la robotica si integrerà perfettamente con la vita quotidiana dei residenti.

Immagine presa dal sito “www.pinterest.com”.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account