Il robot Coro è una sorta di badante tuttofare, che possiede delle caratteristiche importanti, come l’agilità nel movimento, un ottimo aspetto, la rapidità nello svolgere lavori e ci potrebbe aiutare nella vita di tutti i giorni: è in fatti in grado di svegliarci e indicarci l’ora in cui uscire, fare la guardia alla casa, buttare la spazzatura e così via.
Se supererà il vaglio di Bruxelles, dove sarà esaminato da una specifica commissione di esperti, finirà sul mercato con 3 modelli: domestico, condominiale e da passeggio.
Secondo me però, gli anziani hanno bisogno di contatto fisico, di una persona che li aiuti, non di un robot.
Purtroppo ci sono già tanti anziani soli, “abbandonati” dai figli, e la “compagnia” di un robot li farebbe sentire ancora più soli.
Inoltre, questo toglierebbe anche il posto di lavoro a molte badanti.
A mio parere i robot sono un’invenzione molto utile, ma fino a un certo punto. Di sicuro non lascerei mai un anziano alle cure di un apparecchio elettronico, poiché sono del parere che non sostituirebbe mai la presenza di una persona vera.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account