Il tifo nel mondo dello sport è un fattore molto importante ed è bello che ci sia, ma non quando si trasforma in insulti e offese.
Talvolta gli arbitri hanno solo un anno o due più di noi che giochiamo; quindi, come noi possiamo sbagliare un tiro, anche loro possono sbagliare un fischio.
Sta alla federazione designare gli arbitri giusti per ogni partita: in una che, già da prima, si sa che sarà combattuta, bisogna mandare un arbitro esperto, mentre in una dove giocano la prima e l’ultima in classifica si può anche mandare un arbitro con meno esperienza.
Se io sono in campo durante una partita di pallacanestro, dato che pratico questo sport, e mio padre inizia ad esagerare con il tifo non ne sarei molto contento.
Mentre mi incita o dà la carica alla mia squadra va bene, ma quando iniziano a sentirsi insulti e offese verso l’arbitro o verso l’altra squadra non più.
Secondo me, se un genitore inizia ad esagerare, per prima cosa rovina la partita, perché crea un clima di tensione e, inoltre, mette anche in imbarazzo il proprio figlio.
Fortunatamente, non è mai successo che mio padre abbia esagerato con il tifo, anche se penso che più di qualche volta gli sia passato per la testa di dire qualcosa di non proprio corretto all’arbitro o ad un altro genitore.

0
1 Comment
  1. miristella 5 anni ago

    Ciao! Il tuo articolo

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account