Il calcio è da sempre lo sport più seguito in Italia; che si parli di Serie A o di tornei tra bambini , il calcio genera sempre molto interesse. Questo crea anche unità fra i giovani che appena vedono una palla, anche non conoscendosi tra di loro, si mettono subito a giocare tutti insieme.
Allora perché il calcio sta diventando uno sport quasi violento? Questo è dovuto allo sfegatato tifo che proviene dagli spalti. Il tifo è molto importante per una squadra perché li incita a dare il loro meglio e a non arrendersi ma ,quando questo è troppo, può diventare offensivo e sfociare in risse. Il tifo esagerato potrebbe diventare un fatto personale per i bambini che umiliati dai genitori non danno il meglio in campo ,e in seguito ad una sconfitta, invece di cercare di migliorare, perdono rispetto per loro stessi e soprattutto perdono la dignità.
Nella società di oggi, questi casi sono inammissibili perché i genitori non devono incitare i figli a sopraffare gli avversari ma li devono spingere ad affrontare, nel loro piccolo, le sfide che la vita gli mette davanti.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account