Ormai lo sport è parte integrante delle nostre vite, soprattutto per quanto riguarda i giovani, infatti la maggior parte dei ragazzi praticano abitualmente almeno un’attività motoria (danza, calcio, pallavolo, karate..). I genitori amano vedere i propri figli crescere, appassionarsi a qualcosa e diventare dei ”campioni”. A volte, però, si arriva all’esagerazione: adulti troppo presi dalla situazione e troppo arroganti non seguono le leggi della tifoseria, creando vere e proprie risse.
Un evento del genere è avvenuto a Modena, i ragazzi di una squadra di calcio tra i 14 e 16 anni si sono rifiutati di giocare dopo che i genitori sugli spalti hanno iniziato a litigare e a menarsi.
Credo fermamente che qualsiasi persona assista alle partite calcio o a quelle di qualsiasi sport debba rispettare le regole della tifoseria, soprattutto per evitare eventi spiacevoli come risse che potrebbero
provocare feriti. Di conseguenza non sarei affatto contenta se mio padre assumesse un comportamento di questo tipo, sarei profondamente delusa e non gli permetterei di venire a guardare le mie partite.

0
1 Comment
  1. lea016 5 anni ago

    Ciao dalla redazione @Articolo21
    Complimenti per il tuo articolo! E’ ben strutturato e privo di errori grammaticali. Mi

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account