Vedere un padre esultare come un pazzo al gol segnato dalla squadra di un ragazzino fa sempre piacere, dà una forte spinta emotiva e influisce positivamente sulla prestazione del figlio. Sentirsi apprezzato e incoraggiato dal proprio papà riempie il cuore di soddisfazione e gioia. Personalmente avrei voluto che mio padre gioisse di più quando facevo i gol nelle partite disputate con la squadra giovanile del paese, ma lui credeva di stimolarmi di più mostrandomi di non essere pienamente convinto delle miei prestazioni spronandomi a non fermarmi e fare sempre di più, io tuttavia nella sua espressione fiera leggevo soddisfazione e a me andava bene così.
Avrei voluto un padre più attivo nelle partite ma di certo non avrei voluto un padre troppo esultante o che mi incitasse a compiere scorrettezze e a negare il rispetto verso il gioco e soprattutto verso gli altri calciatori. Spesso alcuni ragazzi timidi provano vergogna nel veder esagerare il proprio padre con le esultanze o con il tifo, si sentono in soggezione, hanno troppo peso e responsabilità sulle proprie spalle conducendo una cattiva prestazione. Altri si esaltano e danno tutto quello che c’è da dare per riempire d’orgoglio il loro papà.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account