Sono tanti gli episodi, riportati dalla cronaca sportiva, in cui si assiste a vere e proprie zuffe tra genitori che assistono alle partite dei propri figli. In alcuni casi si finisce addirittura in ospedale e spesso devono intervenire le forze dell’ordine per sedare le risse. Tutto ciò è, senza dubbio, moralmente vergognoso, ma immaginiamo che tipo di conseguenze scaturiscono nella psiche dei giovani sportivi, spesso bambini, a volte adolescenti. Innanzitutto si educano i propri figli alla violenza, a voler a tutti costi prevalere sull’altro, e si allontanano completamente dagli insegnamenti educativi e di crescita che uno sport sano dovrebbe dare. In molti casi, i ragazzi si sono rifiutati di proseguire le partite, e in questo hanno dimostrato di essere più maturi dei propri genitori. Ma il rischio che questo possa essere da esempio negativo per delle giovani menti è concreto. Già gli atti di volenza e bullismo tra giovani sono in crescita, se poi i genitori alimentano eventuali pensieri distorti, dove si andrà a finire… Per questi motivi, se ciò accadesse a me, io mi vergognerei tantissimo e credo che mi rifiuterei di proseguire con quel tipo di attività sportiva. Per fortuna i miei genitori non sono così, anzi mi hanno insegnato che se si vuole ottenere qualcosa nella vita, bisogna, innanzitutto, dare il massimo e poi sperare che l’onestà sia un requisito che contraddistingue anche chi troverò sul mio cammino.

0
Commenti
  1. miristella 5 anni ago

    Ciao! Complimenti hai scritto un bell’articolo, molto chiaro, scorrevole e con utili dettagli e riflessioni personali. Mi trovo completamente d’accordo con quello che hai scritto, sicuramente tali comportamenti da parte dei genitori non aiutano la crescita equilibrata dei figli.

  2. miristella 5 anni ago

    Ciao! Complimenti hai scritto un bell’articolo, molto chiaro, scorrevole e con utili dettagli e riflessioni personali. Mi trovo completamente d’accordo con quello che hai scritto, sicuramente tali comportamenti da parte dei genitori non aiutano la crescita sana dei figliz

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account