Risse durante le partite di calcio. Non più fra i ragazzi che giocano, ma fra i loro genitori che tifano.
Genitori che, durante delle partite di calcio dei loro figli, arrivano alle mani senza motivo, esagerando con il tifo.
Partite sospese.

Ecco cosa succede quando l’esagerata competizione regna sovrana, quando la vittoria è l’unico scopo delle proprie azioni.
Esagerazioni dei genitori? Decisioni sagge dei ragazzi? Mondo alla rovescia?
Si tratta di pura esagerazione. Il tifo dei genitori può dare forza e coraggio al giocatore, può renderlo più sicuro. Ma questo non significa che ci si deve prendere a botte ogniqualvolta succeda qualcosa di sbagliato. Il tifo non deve ridursi poi a prese in giro o botte. Non è questo lo sport.
Lo sport è rispetto dell’avversario, gioco di squadra, unità, lealtà e anche affetto reciproco.
Dove sono andati a finire i valori che lo sport ci insegna? Forse viviamo davvero in un mondo alla rovescia, un mondo che da qualche anno si è catapultato definitivamente: genitori quasi o del tutto immaturi e figli capaci di prendere valide e sagge decisioni.
E’ cambiato davvero tutto? Davvero viviamo così?
Non me ne capacito …

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account