Il valore dello sport non risiede tanto nella possibilità che ci offre di costruirci il fisico dei nostri desideri ed apparire più attraenti, quanto piuttosto nell’opportunità che ci offre di rilassarsi, giocare e farci appassionare alle imprese compiute dai nostri beniamini.
Per gli adulti fare il tifo è un modo per sentire ancora il fuoco della passione nonostante gli anni che passano! Un modo, in altri termini, per entrare in contatto con la parte più istintiva del loro essere e sentirsi come dei bambini.
Vedere i nostri genitori che fanno il tifo mentre giochiamo ci fa sentire che sono orgogliosi di noi e che condividono le passioni della nostra vita.
E’ in questi momenti che lo sport rivela il suo più alto valore educativo e sociale: unire le persone.
Durante l’adolescenza spesso entriamo in conflitto con i nostri genitori e il tifo di un papà può aprire un canale di comunicazione che, altrimenti, rimarrebbe chiuso.
Ma in tutto ci vuole la giusta misura. La passione per lo sport e le aspettative che i nostri padri ripongono in noi non devono annebbiare la ragione di chi ci guarda giocare. L’esagerazione, infatti, ci fa sentire in imbarazzo.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account