E basta davvero un click per tornare indietro da pagine che si aprono a caso quando si gioca al telefono.
Sta proprio a noi la scelta.. se rimanere sul gioco, o farci sedurre dalle pubblicità che si aggirano continuamente.
Può essere giusto o sbagliato ma rimane sempre una scelta che si effettua con consapevolezza, nella maggior parte dei casi.
Certamente ciò che è fatto sul web, potrà essere anche cancellato dalla tua memoria, ma rimarrà sempre una traccia sul sito.
Ciò che stupisce sempre di più, invece, è che gli adolescenti sono sempre sotto i riflettori, ma degli adulti non se ne parla quasi mai.
Secondo i dati infatti sono loro, le persone che maggiormente utilizzano il web per siti pornografici.
Io direi che prima di comandare i figli bisognerebbe farsi un esame di coscienza.
Anche perché non si dà il buon esempio.
È ovvio che se già da piccoli si inizia con il mondo di internet poi non si finirà nella strada giusta.
Bisogna incominciare già dai più piccoli in modo che nel periodo dell’adolescenza non si cada in mani sbagliate.
E se non ci pensano i genitori… Sta a noi usare un minimo di buon senso e cercare davvero di difenderci da soli nel mondo del web.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account