Ci capita di avvertire quello “stato ansioso che si manifesta quando non è possibile usare il telefono cellulare”? Potremmo essere affetti da NOMOFOBIA, sindrome in aumento da quando tramite cellulari è possibile navigare in rete: lo conferma l’indagine realizzata da Sos Il Telefono Azzurro Onlus, in collaborazione con Doxakids, in occasione del Safer Internet Day 2016. Analizzando le risposte di 600 ragazzi dai 12 ai 18 anni e 600 genitori dai 25 ai 64 anni, risulta che il 17% dei ragazzi intervistati non riesce a staccarsi da smartphone e social; il 25% è sempre online; quasi 1 su 2 si connette più volte al giorno; 1 su 5 si sveglia durante la notte per controllare i messaggi arrivati sul proprio cellulare; ed, infine, quasi 4 su 5, ossia il 78%, chattano continuamente su WhatsApp. I dati più preoccupanti, conseguenza della dipendenza dal cellulare e da internet, registrano che il 73 % dei ragazzi frequenta costantemente siti pornografici; 1 su 10 conosce qualcuno che ha fatto sexting; più di 1 su 10 dichiara di essere stato vittima di cyberbullismo; il 10% confessa di aver proceduto ad un acquisto senza accorgersene; il 38 % compra regolarmente con carta dei genitori; solo 1 su 10 dice di non saper cos’è il cyberbullismo. Anche se all’apparenza internet potrebbe sembrare sicuro, non lo è affatto e, anzi, soprattutto se si è giovani e non si è consapevoli delle proprie azioni, presenta numerosi pericoli, che bisogna saper riconoscere e dai quali bisogna difendersi. Innanzitutto, prima di utilizzare internet, sarebbe utile conoscere come funziona; successivamente, per evitare problemi, sarebbe meglio avere un profilo privato sui social, per non essere contattati da sconosciuti; bisognerebbe anche frequentare solo siti sicuri, i quali non creino dipendenza. I modi per riuscire a difendersi dai pericoli del web ci sono: basta semplicemente porsi delle domande prima di svolgere qualsiasi azione, cercando di essere liberi e non sottomessi a dipendenze o individui.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account