La maggior parte dei ragazzi, e non solo, accede costantemente ai social network, navigando online per ore. Dai più giovani ai più grandi, dai più ingenui ai più furbi chiunque può cadere in trappola del “Deep Web”. Quindi, chi è al sicuro online?

Molti tra i più piccoli, che sono anche i più inesperti, sono in un’età difficile e cercano affermazione sui social e sono così una facile preda per i malintenzionati. Gli utenti più assidui e più esperti, invece, sapranno sicuramente come districarsi tra banner pubblicitari, annunci e tutto ciò che di fuorviante è presente in rete. L’esperienza si guadagna solamente con il tempo. Si impara a riconoscere quello che veramente stiamo cercando online e quello che non è sicuro. Non ci sono delle vere e proprie regole che stabiliscono cosa si possa e non si possa fare, quindi sta a noi apprendere le mille sfaccettature della rete. E’ pieno di persone con secondi fini che spendono tutto il loro tempo cercando di imbrogliare i meno esperti. Dalla nostra parte, però, abbiamo moltissimi aiuti come i filtri della privacy, che permettono di nascondere le informazioni più riservate e centinaia di plug-in per navigare in sicurezza. Sui social network non è raro trovare profili falsi, creati con le foto di qualcun altro, che hanno l’unico scopo di adescare o ingannare i ragazzi: i cosiddetti profili “fake”. Molto di quello che è presente sul web è “fake” e, se non si vuole incorrere in conseguenze spiacevoli, bisogna stare attenti e imparare a tutelarsi da soli. E’ come muoversi in una giungla, quindi bisogna sempre prestare attenzione e mai fidarsi troppo.

0
1 Comment
  1. miristella 4 anni ago

    Ciao, soficanig98. Complimenti, mi

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account