Dipendenti dalla tecnologia? Se si fa questa domanda ognuno risponde di no, d’altra parte chi è dipendente da qualcosa è difficile che lo ammetta , ma purtroppo ci si accorge dai dati che si è in preda ad un’ossessione: quella del web o ancor di più, quella del cellulare. E’diventata come una droga, non si può farne a meno. Si il paragone è forte, ma quando si è dentro, è un circolo si pensa di farne meno e si crede di riuscirci, ma in realtà no. Avere il cellulare sempre in mano non è solo un’esigenza, ma una moda. Bisogna smanettare e messaggiare anche di notte. Ormai è quasi un incubo, bisogna svegliarsi o addirittura non dormire perché magari qualcuno chiama o manda messaggi. Non solo, ormai presi da questa foga e ossessione da smartphone, si vaga e si naviga nella rete visitando e finendo magari in siti insidiosi e pericolosi. Non bisogna farsi sopraffare, bisogna fare attenzione, ma ho paura che quando si è incollati al cellulare si è catapultati in una realtà a parte, come sotto una campana di vetro, che isola dal resto del mondo e non fa accorgere dei pericoli che si possono correre.

0
Commenti
  1. ricanews 4 anni ago

    Purtroppo quanto da te espresso in modo chiaro, scorrevole e coinvolgente

  2. Marco 4 anni ago

    Buon articolo nicotiri hai c’entrato il problema dell’uso del cellulare,comunque non solo da parte dei giovani anche gli adulti non sono liberi dalla dipendenza.Anche il titolo mi

  3. mikyreporter 4 anni ago

    Bell’ articolo, ben scritto e molto scorrevole e piacevole da leggere. Hai saputo spiegare in poche parole il concetto principale dando anche un discreto tocco personale. Il titolo

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account