I nativi digitali veniamo chiamati in quanto abbiamo fin da bambini avuto a che fare con la tecnologia, uno dei cui prodotti è il mondo di Internet, che rappresenta la più grande rivoluzione del nostro tempo. Una rivoluzione che ha cambiato abitudini e stili di vita consolidati. Una trasformazione che è ancora ben lontana dall’essersi conclusa e che apre scenari sempre nuovi e affascinanti.Se pure ha introdotto considerevoli comodità e miglioramenti nelle nostre vite, internet, tuttavia, sembra costituire anche un pericolo. Navigare tra le pagine del Web richiede grande prudenza. Come nella vita vita reale, anche su internet possiamo venire in contatto con adescatori e criminali, possiamo cadere vittime di truffe, prepotenze e raggiri, possiamo rovinarci economicamente col gioco d’azzardo. Al di là di tali esperienze negative, internet, soprattutto, ha cambiato il nostro modo di entrare in contatto col mondo. Talvolta invece di moltiplicare le nostre capacità e possibilità, il computer genera allora alienazione e distacco dalla realtà. Diventa un mezzo che favorisce il ripiegamento su se stessi, un accogliente rifugio dove ripararsi dalla paura di affrontare il mondo reale. Il modo per superare una “dipendenza” col computer passa attraverso il coinvolgimento della famiglia e la capacità di empatia e di ascolto da parte di genitori ed educatori. Tuttavia a volte si può fare oltre ad un abuso di internet anche un uso scorretto e finire in difficoltà e pericoli, Internet è esposto agli attacchi di quelli che sono stati definiti i Pirati del 2000: gli hacker. Nessuna banca dati sembra essere immune, il pericolo che un virus o un worm distrugga l’intera memoria di un computer è sempre presente perciò è necessario farne buon uso e navigare in maniera sicura.

0
1 Comment
  1. mikyreporter 5 anni ago

    Bellissimo articolo, ben scritto, scorrevole e molto piacevole da leggere.
    Ho apprezza il tuo stile e il tuo modo di approcciarti all’argomento trattato e l’ inserimento tra le righe anche della tua considerazione personale.

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account