Il tutto è partito dalle nostre generazioni, dicono.
Con l’arrivo del nuovo millennio, i piccoli sono sbarcati sul web. Ma come darci torto?! Infondo, la tecnologia è in continua e veloce evoluzione. In media, negli ultimi anni, quasi tutti si sono muniti di uno Smarphone, partendo dai più piccolini.
I miei genitori, mi raccontano spesso che il loro primo cellulare l’anno avuto a 18 anni, perché proprio non si usavano all’ora. Ma non parliamo mica di cento anni fa!! Mia nonna mi ha ripetuto spesse volte, che quando uno dei figli partiva per fare il soldato, solitamente lo si caricava di gettoni, da mettere nei telefoni pubblici, per chiamare casa.
Eh pensare che ora ci basta sfiorare uno schermo e possiamo contattare chiunque.
Se pensiamo che Internet, è arrivato globalmente nei primi anni ’80, possiamo capire che sino a 20 anni fa, tutto questo non esisteva. Per molti di noi è strano pensare a come sarebbe la nostra vita senza internet.
le nuove piattaforme permettono davvero di fare qualsiasi cosa. In effetti è un po’ esagerato svegliarsi la notte per controllare i social, ma non nego di essere la prima che lo fa appena si sveglia.
In effetti lo facciamo tutti, volontariamente o meno. Poche sono le persone che non contro il cellulare appena svegli. Chi per dare il ‘buongiorno’ alla fidanzata, chi per vedere o raccontare le ultime novità, o anche solo per essere partecipi della vita degli altri, in qualche modo lo mettiamo come una delle cose principali della vita.
E noi saremo anche la generazione che sfrutta troppo questo bene, ma gli adulti molte volte sono i primi a farlo. Se il buon esempio viene dall’alto allora siamo messi davvero male!!
Se pensiamo che molti adulti usano questo nuovo bene per stalkerare e spiare le persone, per arrivare ovviamente ad altri fini, allora ditemi che male fanno gli adolescenti ad usare i siti pornografici.
Infondo siamo tutti preda di una tecnologia sicura ma rischiosa. I nostri dati sono orai di dominio pubblico, la nostra storia è segnata e il nostro bigliettino da visita è ormai scritto. Le foto rimarranno sempre, e probabilmente, se non fatti cancellare, tutti le potranno usare.
La tecnologia ha dato davvero un grosso bene a noi tutti. MA ha dato anche una grossa rovina.
Oggi ognuno di noi può sapere tutto di tutti. Hackers, sono nati anche loro. Si divertono ad impossessarsi dei dati altrui, l’email, i canali Youtube, i profili privati sui social, spingendosi persino a fingere di essere qualcun altro.
Ma questi non sono ragazzini alle prese con la nuova tecnologia, ma bensì adulti professionisti!!
I segreti per essere un pochino più sicuri sul web, sono pochi.
Assolutamente cambiare le password e sempre tenere sotto controllo, in modo da bloccare qual’ora vi sia un abuso.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account