Purtroppo nel XXI secolo la gente passa moltissimo tempo sui social; facebook, whatsapp e twitter animano la vita della maggior parte degli adolescenti.
Il problema è che non si riesce a comprenderne la pericolosità, i social vengono usati come se fossero sicurissimi e quindi senza pensare alle conseguenze. Essi sono una vera e propria trappola per la privacy e se vengono usati in maniera inadeguata possono diventare addirittura “pericolosi”. Ebbene sì, non è un’esagerazione, può essere davvero rischioso avere un qualsiasi social network e non saperlo utilizzare bene. I ragazzi passano molte ore davanti ad uno schermo, che sia esso di uno smartphone o di un pc e si estraniano da ciò che li circonda entrando in un mondo al digitale.
Non credo sia giusto, però, dire che solo noi adolescenti utilizziamo male i social. Infatti ormai, in un’epoca così tecnologica, anche adulti utilizzano ciò che utilizziamo noi. La società si è evoluta e con essa tutti i suoi membri.
In conclusione affermo che i social, così come la tecnologia in generale, vadano usati con moderazione e che se non si abusa, possono essere molto utili.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account