io, che ormai gioco a calcio da molti anni, so cosa significa avere un genitore sulla tribuna che ti guarda e che tifa per te, ma sinceramente posso anche dire che non sempre ho avuto la fortuna di averli lì , felici e allo stesso tempo orgogliosi del proprio figlio, orgogliosi di me. Purtroppo è molto facile passare da un eccesso all’altro, dall’eccesso di non esserci mai , di non condividere la passione del proprio figlio a quello di essere fans sfegatati tanto da arrivare ad insultarsi tra genitori per difendere ognuno il proprio figlio ed infine arrivare persino a picchiarsi per un motivo che alla fin fine non esiste. Questo è solo un eccesso di rabbia che non si dovrebbe sfogarein nessuna maniera , ma in particolar modo davanti a ragazzini che potrebbero prendere l’esempio swabgliato . L’unica cosa che vorrei ricordare a tutti, non solo a queste persone le quali hanno compiuto questi brutti gesti, è che lo sport è stato inventato per divertirsi e per tanti altri motivi, tra i quali la violenza non trova affatto spazio.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account