I rider in Italia 

Il food delivery o la consegna a domicilio del cibo è un business che sta prendendo sempre più piede in Italia soprattutto nelle grandi città e metropoli. Spesso però quando riceviamo il nostro cibo pensiamo solo al prodotto in sé senza considerare il percorso che ha fatto per arrivare a casa nostra e soprattutto da chi fisicamente è stato portato. I rider svolgono una mansione che può essere considerata semplice ma spesso i loro diritti vengono trascurati e vengono utilizzati come dei robot dalle aziende e al minimo errore o al primo ritardo vengono licenziati. I rider lavorano spesso in condizioni difficili, affrontando traffico cittadino, cattive condizioni meteorologiche e, talvolta, orari di lavoro prolungati senza garanzie di sicurezza sul lavoro. Gli incidenti e le malattie professionali possono essere frequenti, e la protezione assicurativa è spesso limitata. La retribuzione dei rider può essere basata sul numero di consegne effettuate, senza uno stipendio fisso, rendendo il reddito altamente variabile e imprevedibile. Inoltre, molti rider non hanno accesso a benefici tipici dei lavoratori dipendenti, come ferie pagate, contributi pensionistici e copertura sanitaria.

0 Comments

Leave a reply

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account