• Il cambiamento climatico esiste eccome. In Africa stanno soffrendo per la siccità, nel Pacifico ci sono tempeste continuamente; ma le conseguenze di esso non sono così lontane da noi: qua in Sicilia abbiamo sofferto un caldo mortale e anomalo a luglio, a novembre soffriamo ancora di un caldo afoso che non è normale, al nord hanno continuamente alluvioni che potrebbero portare anche conseguenze più gravi come la perdita di una vita, com’è successo tre anni fa. Il cambiamento climatico sta diventando un problema grave, ma non vuol dire che non si può risolvere: certo, non possiamo risolverlo in un battito di ciglia perchè per farlo tornare completamente normale servirebbero decine di migliaia di anni, ma già la situazione potrebbe migliorare.

    Per contrastare il cambiamento

    climatico in modo efficace, la

    migliore strategia è mettere in

    atto azioni dell’uno e dell’altro

    tipo, cercando di porre dei limiti ai cambiamenti climatici futuri e preparandosi all’impatto dei cambiamenti climatici ormai inevitabili, attraverso azioni di

    adattamento: le strategie di mitigazione dovrebbero essere prese su scala internazionale, mentre quelle di adattamento su scala locale, per essere più precisi rispetto ai bisogni e ai fenomeni che accadono in quel posto preciso.

    Le autorità dovrebbero quindi conoscere bene il proprio territorio e i fenomeni climatici che accadono in esso e studiare tutte le strategie per evitare conseguenze catastrofiche e di mettere in pericolo la vita dei propri cittadini.

0 Comments

Leave a reply

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account